Cous Cous pollo e verdure

Il cous cous è un tipico piatto che si sposa con tanti tipi di ingredienti, e può essere utilizzato come secondo piatto di un menù o come primo piatto, o come antipasto, va bene insomma un po’ per tutto. Il cous cous era un tipo di farina che io neanche conoscevo ma alcuni miei familiari spesso me lo chiedevano e allora ho dovuto studiarmelo un po’ e utilizzarlo in qualche ricetta, questa è una ma come ho detto si può mangiare in tanti altri modi.

Facile – preparazione: 35 min

dosi: 2 persone

cous cous 160 g, acqua 220 ml, sale grosso q.b., burro 30 g, petto di pollo 200 g, pomodorini datterini 200 g, zucchine 200 g, carote 100 g, scalogno 1 testa, aglio 1 spicchio, olio evo q.b., peperoncino 1 testina, sale q.b., pepe q.b., basilico 2-3 foglie.


Prima cosa da fare come sempre iniziare a cucinare gli ingredienti che occorre più tempo per la cottura, come ad esempio il petto di pollo, ideale prendere delle bistecche di pollo, da non superare le dosi consigliate, poi cucinarle ai ferri su una piastra o su una padella, una volta cotte tagliarle a listarelle o comunque a pezzetti non tanto grandi. Poi incominciamo a tagliare le verdure, una volta ben lavate tagliare a mezza luna (tagliare a rondelle e poi farne metà), sia le zucchine che le carote, mentre invece i datterini tagliarli a metà per lungo ovviamente.

Poi in una padella una volta messa sul fuoco mettiamo l’aglio, dell’olio evo, lo scalogno che avremo precedentemente tagliato a julienne, il peperoncino che avremo tagliato a pezzettini e tolto al suo interno i semini, soffriggere un po’ il tutto e mettere poi in un secondo momento le zucchine e le carote, e cucinare il tutto per circa 15 min a fuoco moderato, le verdure dovranno essere cotte ma non troppo, devono rimanere un po’ croccanti, trascorsi i 15 min aggiungere i datterini che dovranno essere cucinati per altri 6/7 min.
Se durante la cottura dovesse seccarsi un po’ tutto quanto (ma non dovrebbe perchè già le verdure e soprattutto i datterini rilasciano sostanze acquose) aggiungete un po’ di olio evo o mezzo bicchiere d’acqua calda.

Cucinare il tutto rimanendo attenti che non si formi troppa acqua in questo caso alzate la fiamma in modo da ridurre il liquido delle verdure e se invece troppo secche aggiungete i liquidi che vi ho detto. Prima di spegnere aggiungete il pollo che avrete precedentemente tagliato, poi aggiungete sale e pepe, e mescolate bene in maniera da amalgamare il tutto, poi spegnete il fuoco.

Per la realizzazione del cous cous mettete a bollire l’acqua con la misura che vi ho detto, aggiungete del sale grosso senza esagerare, mescolate in modo che si sia sciolto bene, poi buttate il cous cous dentro la pentola e immediatamente spegnete subito il fuoco, date una mescolata in modo che l’acqua copra totalmente il cous cous e mettete subito un coperchio.

Lasciate lì il tutto per almeno 5 min, il cous cous messo così si cucinerà come una sorta di cottura a vapore.

Poi prendete una forchetta e con l’aiuto dei rebbi mescolate per bene il cous cous in modo da formare la caratteristica forma a pallini, aggiungete il burro, mescolate ancora con la forchetta o con un cucchiaio una volta che avrete “districato “per bene il cous cous.

Impiattamento: Si prende un piatto trasparente circolare e incominciare a mettere al centro del piatto il pollo con le verdure, poi versate tutto il cous cous cotto cercando di distribuirlo bene nel piatto circolare, ed infine il pollo e le verdure rimaste nella padella le mettete tutte attorno al piatto come per formare una sorta di cerchio. Mettete del basilico al centro del piatto.

Ecco io a Casablanca (Marocco) il cous cous l’ho mangiato così.
Buon appetito !!!!!

È un tipo di piatto che messo in frigo coperto da pellicola dura 2/3 giorni.